Progetti

Ogni sezione della Scuola dell’Infanzia segue una programmazione didattica comprensiva sia della progettazione sia del sussidio di libri proposti a seconda del gruppo e dell’età dei bambini.

Alla progettazione si affiancano le attività didattiche proposte nei laboratori, in orario scolastico.

I laboratori previsti sono:

  • laboratorio musicale, tenuto da una insegnante specialista, un’ora alla settimana, nell’ambiente appositamente strutturato e rivolto a tutti i bimbi delle tre sezioni. Questo laboratorio ha come obiettivo di promuovere e orientare la naturale sensibilità del bambino verso il mondo dei suoni, orientarsi nell’ambiente sonoro che lo circonda, apprezzare e utilizzare i suoni emessi dalla voce e dagli strumenti musicali adatti all’età.
  • laboratorio di lingua inglese, tenuto da una insegnante madrelingua, ogni settimana in piccolo gruppo per un’ora e mezza nella classe medi e due ore nella classe grandi. Questo laboratorio si propone di far conoscere ai bimbi l’esistenza di altre lingue e alcuni vocaboli riguardanti i colori, il corpo, il cibo, i saluti.
  • laboratorio teatrale, tenuto da due insegnanti specialiste, per un’ora alla settimana (da settembre a dicembre) in palestra e rivolto a tutti i bambini, divisi in piccolo o in grande gruppo. Questo laboratorio ha come obiettivo quello di sviluppare la creatività attraverso il linguaggio teatrale e prendere coscienza della forma espressiva mimico-corporale.
  • laboratorio di creatività, tenuto da un’educatrice-atelierista della scuola; coinvolge le tre sezioni della Scuola dell’Infanzia distribuite in gruppi eterogenei, in un angolo attrezzato della biblioteca. Il laboratorio ha l’obiettivo di giocare “ecologicamente”, cioè creare giochi, libri, oggetti di fantasia utilizzando materiali di scarto industriale, per potenziare così la creatività, la manualità e incoraggiare un interscambio tra le diverse età.

Progetto Continuità d’Istituto
In vista del lungo e articolato percorso che i bambini sono destinati ad intraprendere, il raccordo tra i vari ordini di scuola dell’obbligo va condotto sapientemente da insegnanti ed educatori facilitatori e abili osservatori dei momenti più significativi della vita scolastica.
E’ in quest’ottica che i bambini potranno conoscere Spazi e Persone , anticipando alcune esperienze in un clima sereno e ludico di reciproca condivisione e collaborazione. La gradualità delle attività svolte vuole incoraggiare il superamento delle prevedibili ansie e aspettative dei bambini, delle loro famiglie e degli stessi insegnanti ed educatori, i quali avranno, in tal modo, la preziosa opportunità di poter conoscere anticipatamente i futuri alunni, favorendo la nascita di idee e attività da poter poi svolgere “ in situazione” durante il successivo anno scolastico e facilitando quindi il tanto significativo momento dell’Accoglienza. La consapevolezza dell’importanza di realizzare esperienze condivise che costruiscano un ponte reale tra i diversi ordini di scuola per agevolare i bambini in questo passaggio, è stata la motivazione più forte che ha spinto noi docenti ad impegnarci nelle diverse attività, di cui il progetto si compone.